poesía italiana

L’AMORE TI TOCCA L’amore ti tocca come la pioggia tocca e bagna la punta dei tuoi capelli scende, scorre lentamente lava occhi, respiro e cuore. L’amore abbevera i sogni, i battiti rinfresca l’anima gioca con il tuo modo di essere ti coccola da fuori e penetra da dentro nell’intimo. L’amore ti tocca anche quando non ti tocca con una voragine arsa, nera soffocante. L’amore non muore l’amore vive nel vivere come religione del credere nel vivere tangibili emozioni ineluttabili. AMOR MIO Ho un brivido lo sguardo incantato e piedi...
  • septiembre 16, 2020
  • 0 Comentarios
Leer más
LAVARSI LA FACCIA VIA L’altro giorno mi sono svegliato non pensavo a niente mi son buttato nel lavandino dovevo andare a lavorare non pensavo a niente mi son buttato nel lavandino. L’altro giorno dovevo andare a lavorare ma mi sono accorto che mi ero lavato la faccia troppo mi ero lavato la faccia via. Mi sono guardato meglio allo specchio e vedevo bene che non c’era niente neanche una ruga di espressione neanche un ricordo di sentimento avevo la faccia vuota, con niente sopra, e dovevo andare a lavorare...
  • septiembre 7, 2020
  • 0 Comentarios
Leer más
ALLE MADRI Immense, dietro un grembiule a fiori, noi non vediamo le madri, inumani giganti con le mani in altri altrove. Pirati, di fronte alle flotte dei nostri pensieri                                maldestri non si spaventano e fa paura la loro tranquillità: il mare burrascoso teme la placida onda; ma c’è già profumo di pane nell’aria e le lenzuola sono fresche. Forse si può ricominciare. Noi, madri, non sappiamo ricominciare; io, mamma, non so come si fa....
  • septiembre 3, 2020
  • 0 Comentarios
Leer más
Lo scompenso delle immagini a volte si fa riva senz’ acqua. Il ritorno dell’inverno promette una luce nuova. A ogni passo vederti, salutarti, ritornare con niente in tasca. Sto come ogni cosa che brucia. Accoglimi Angelo di luce ho attaccato gli occhi ai mandorli farò testamento del tuo passaggio. Sarai sorgente sulle ossa sparse nei mari sulla morte della viola di marzo. Rimani. Canta del miele di Aleppo della giovinezza che resta nei giardini. Accadi leggero davanti alla porta eppure se ne va presto la luce, ma qui non...
  • julio 30, 2020
  • 0 Comentarios
Leer más
QUIRRA AGNELLO a 2 TESTE esemplare unico AGNELLO modello POLIFEMO di occhi UNO VITELLO con inserti di COBALTO, CROMO, CADMIO, URANIO e ORO FRATELLO di anni 32 FRATELLO di anni 36 FRATELLO di anni 29 CERCASI OCCHI sul volto ORECCHIE ai lati del volto LINGUA distinta dai denti ARTI per rivolgere il corpo rispondere ai comandi PARTICELLA NANOMETRICA di METALLO da depositare nel sangue nel fegato pancreas nelle ossa a 50.000 euro l’ora OFFRESI POLIGONO SPERIMENTALE INTERFORZE di QUIRRA è l’odore di carne bruciata nel nero passata nel ferro...
  • julio 17, 2020
  • 0 Comentarios
Leer más
Un dì si venne a me Malinconia Un dì si venne a me Malinconia e disse: “Io voglio un poco stare teco”; e parve a me ch’ella menasse seco Dolore e Ira per sua compagnia. E io le dissi: “Partiti, va via”; ed ella mi rispose come un greco: e ragionando a grande agio meco, guardai e vidi Amore, che venia vestito di novo d’un drappo nero, e nel suo capo portava un cappello; e certo lacrimava pur di vero. Ed eo li dissi: “Che hai, cattivello?”. Ed el...
  • junio 20, 2020
  • 0 Comentarios
Leer más
Categorías